loading ...
Tap

Vacanze a Barcellona in tempo di crisi? Conviene di più

In questo articolo vorrei parlare un pò della Barcellona vista con occhi di un turista , questo perchè non vivo nella città ma ci vado in vacanza almeno 4 – 5  volte l’anno. Sono letteralmente innamorata di Barna e, appena finita l’università, spero di realizzare il mio sogno di poterci vivere. 🙂

Venendo spesso in vacanza, ho notato quanto sia cara la città per noi turisti, mi riferisco ad alberghi, ristoranti locali e discoteche del centro, come logico che sia. Ma proprio perchè  vengo spesso in vacanza riesco a notare le differenze(economiche)  e , in questo periodo di crisi, sono riuscita a farmi 3 giorni qua a barcellona, come non mi era riuscita prima spendendo veramente poco, questo “grazie” (naturalmente in modo simbolico) alla crisi che si è venuta a creare e alla situazione, non troppo positiva dell’economia spagnola.

Barcellona è una città che vive di turismo, ma è anche la città più cara di Spagna probabilmente, e, da quello che dicono i miei amici che vivono qua, anche quella con il più alto numero di “paro”, cioè disoccupazione.

Con tutti questi problemi, normale che il turismo sia calato drasticamente, ma per chi come me, arriva qua da turista devo dire che conviene decisamente di più.

Quale vantaggio reale ha portato, per noi turisti, questa crisi?

Abbassamento generale dei prezzi.

Si, i prezzi, per noi turisti, sono abbassati e in alcuni casi anche di molto. Ho notato questo soprattutto nei ristoranti, anche in quelli centrali come nella rambla o a gracia.

Ammetto anche di essere fortunata a vivere vicino Ciampino e posso approfittare delle tante offerte con i voli Ryanair (sito ufficiale)  🙂

Per esempio in uno dei tanti locali caratteristici sulla Ramblas, ci sono quei tanti ragazzi e ragazze che ti”invitano” a cenare nel loro ristorante e in uno di questi, con il mio ragazzo, abbiamo cenato a base di Paella Valenciana, carne in abbondanza, 2 birre ciascuna, dolce e caffè per un totale di 21 euro!

Cosi ci siamo messi a parlare un pò con il padrone del locale, che ci raccontava proprio che, per via della crisi, erano stati costretti ad abbassare i prezzi, con un menu che prima costava per 12 euro (primo, secondo, bibita, dolce o caffè) ora erano stati costretti ad abbassarlo a 9€.

voli low cost Barcellona

Cosi come per gli hotel, prima era impensabile trovare un hotel, discreto, in centro per meno di 40 euro(2 stelle), noi siamo stati a un hotel vicino Gracia, quindi meno di 15 minuti camminando verso plaza Catalunya, e abbiamo pagato, con desayuno (colazione) 35 euro ciascuno. Con internet incluso, cosa che di solito, almeno per quanto mi riguarda, in altri Hotel lo danno a parte, di solito con schede ricaricabili o simili.

Anche il prezzo delle case vacanze è abbassato, noi abbiamo preferito andare in hotel, ma per esempio, altri miei amici che son arrivati in gruppo e hanno affittato una casa vicino Plaza Espanya, hanno pagato 18 euro ciascuno, molto meno di un hotel.

Insomma si, posso dire con tranquillità che per noi turisti, oggi Barcellona costa meno, tant’è che sto pianificando di andarci di nuovo a breve :). Abbiamo risparmiato circa la metà rispetto a un viaggio fatto 1 anno fa, per fare un esempio pratico.

E il tutto se lo si unisce alla comodità dei voli low cost dall’Italia verso Barcellona, ormai si trovano in quasi tutti i maggiori aeroporti italiani, si, può dire che questo periodo ma soprattutto il periodo dopo pasqua, sicuramente è una ottima idea per approfittare e fare un giro nella magnifica città Catalana.

Hasta Pronto Barcelona!

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

2 thoughts on “Vacanze a Barcellona in tempo di crisi? Conviene di più

Comments are closed.