loading ...
Tap

La crisi immobiliare non ha fine

Una recente statistica condotta da idealista.com ha rilevato come la vendi di appartamenti  in Spagna, sia drasticamente calata fino a toccare, gennaio scorso, la massima caduta dall’inizio della crisi economica.

La famosa “Burbuja Inmobiliaria”  ha dato grosso contributo alla crisi economica Spagnola, quindi ogni volta che viene rilasciata una statistica su questo argomento la preoccupazione aumenta, e ad ogni modo i dati non sono certo incoraggianti e non c’è bisogno di dati o statistiche per capire che la situazione non è delle migliori.

Proprio il settore immobiliare è un chiaro indice dell’andamento della situazione, Barcellona non è da meno, nonostante la qualità degli appartamenti non sia minimamente comparabile a quella degli appartamenti in vendita in Italia, ma si sperava che la diminuzione dei prezzi, anche se leggera,  potesse dare respiro a questo mercato, invece i dati confermano il contrario, e questo è , probabilmente, il dato più preoccupante.

La disoccupazione è a livelli molto alti, i prezzi continuano ad aumentare e posti di lavoro a diminuire. Un esempio è la Barcelona Mobile World Congress che si terrà la fine del mese, e una inchiesta de lavanguardia ha evidenziato come sia in atto una vera  e propria speculazione su questo evento, dal punto di vista immobiliario con prezzi addirittura arrivati a 550 euro per il periodo che va dal 27 di Febbraio al 1 di Marzo. Basta avere una email e una connessione internet per promuovere il proprio annuncio in siti come loquo.com, utile soprattutto per la ricerca di stanze o appartamenti per un breve periodo.

Inoltre molti abitanti del “Barrio” si offrono come guide volontarie, anche con vetture facendo quindi concorrenza al servizio, legalizzato dei taxi. Insomma è evidente che la crisi non solo non è finita ma non tende nemmeno a migliorare, non voglio sembrare pessimista ma vivo in questa città da 8 anni e la conosco abbastanza bene, e questo sicuramente è uno dei peggiori periodi che questa città sta vivendo.

Il fallimento di Spanair, scioperi e la crisi di TMBsono esempi chiari di come sia la situazione spagnola e come la Catalogna, una delle regioni, o meglio comunitad, maggiormente tassate ne risenta ancor di più.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments