loading ...
Tap

Seggi in bianco a Barcellona

Oggi, 22 maggio 2011, si celebrano in Spagna le “Elecciones Municipales” (le amministrative in cui si rinnoveranno anche i governi di 13 delle 17 comunità autonome e delle due città autonome), ovviamente anche a Barcellona ed in Catalogna.

Ieri, con mia grande sorpresa, mentre scendevo lungo il Passeig de Gràcia (la strada più “ricca” di Barcellona) per andare a dare l’ennesima occhiata a Plaça Catalunya, occupata dal movimento 15-M (15 de Mayo), mi sono reso conto di qualcosa di stranissimo: i pali della luce (che vengono utilizzati per fare pubblicità, appendendoci piccoli teloni) erano tappezzati dai manifesti che si possono vedere nella foto: quelli di escons en blanc (ovvero “seggi in bianco” in catalano).

Si tratta di una formazione apolitica, il cui obiettivo è riempire i parlamenti locali di seggi “in bianco”. Visto che il voto in bianco, il voto nullo e l’astensionismo non fanno altro che alterare le statistiche elettorali, dando luogo a maggioranze “artificiali”, votare questa formazione politica garantirebbe l’esistenza “seggi vuoti” (una forma piuttosto visibile di protesta contro il sistema politico attuale), che a loro volta richiamerebbero l’attenzione sul problema della rappresentanza politica nella democrazia.
Non c’è nessun trucco: gli eletti di questa formazione politica rinunceranno a qualsiasi forma di beneficio economico (né sovvenzioni, né stipendi), lasciando vuoto il proprio seggio.

Siamo proprio curiosi di sapere come andrà a finire questa iniziativa… potrebbe presto espandersi ad altri paesi europei, proponendo un’alternativa reale ad altri modi di fare politica.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments