loading ...
Tap

In Erasmus a Barcellona

Partire alla scoperta di nuovi posti, nuova gente, nuove tradizioni, ovvero immergersi in un ambiente completamente estraneo alla propria quotidianità.

Questo è il motivo che mi ha spinta a partire, grazie al progetto Erasmus, per la Spagna con destinazione Barcellona.

Voli Alitalia
Voli Alitalia

Ho preso uno dei tanti voli per barcellona e ho deciso di passare 9 mesi della mia vita in questa splendida città Spagnola.

Si tratta della possibilità di frequentare corsi e sostenere esami in altre università estere, seguendo il proprio piano di studi. Infatti, un numero elevatissimo di studenti aderisce a questo progetto, dal quale riescono a trarne molti benefici, sia a livello professionale sia personale.

Barcellona è una delle città più turistiche al mondo per la magia che riesce a trasmettere a tutti coloro che vi arrivano.

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, posso dire che Barcellona offre innumerevoli distrazioni capaci di soddisfare i differenti gusti della gente. In ogni zona sono presenti locali molto carini e vivaci. Per esempio il quartiere gotico è quello che, secondo me, rappresenta al meglio le mie vacanze barcellonesi.

Durante il giorno camminando per queste vie è possibile ammirare i vari negozi caratteristici, piccoli, grandi, di abbigliamento oppure negozietti con souvenir davvero particolari e unici.

erasmus a Barcellona
erasmus a Barcellona

Percorrendo le stesse vie di notte, si ha come l’impressione di aver cambiato zona in quanto i vari negozi caratteristici vengono chiusi, lasciando così spazio agli innumerevoli bar e discoclub. Per non parlare delle infinite feste organizzate per tutti i ragazzi erasmus, infatti, esiste un giorno specifico della settimana che viene dedicato a questi eventi.

La cosa certa è che a Barcellona non ci si annoia mai.

La prima cosa che bisogna fare appena arrivati in città è procurarsi un numero telefonico spagnolo e giornali o siti internet dove vengono pubblicati gli annunci con offerte per case o semplicemente stanze.

Io sono riuscita a trovare casa a circa venti minuti dal centro, mentre la mia università (Universitat Autonoma de Barcelona) si trovava un po’ fuori città, ma facilmente raggiungibile grazie agli efficienti mezzi di trasporto che collegano ogni punto della città indipendentemente dall’orario.

Anche con l’estero la città è ben collegata, infatti molte compagnie aeree propongono diversi pacchetti viaggi con voli lo cost alla portata di tutti.

Un fattore che potrebbe far dubitare di una permanenza medio- lunga a Barcellona può essere la lingua catalana, ossia la lingua ufficiale della regione Catalogna. Questa è una conseguenza strettamente legata a ragioni storico- politiche, ed è un tema che ha stimolato la mia curiosità a tal punto da di sviluppare la mia tesi di laurea proprio sulla lingua catalana.

catalano
catalana

La Spagna, come ogni altro stato, è suddivisa in regioni e la particolarità in questo caso è che ciascuna di essa possiede una propria lingua riconosciuta a livello statale. In Catalogna questo fenomeno si è evoluto in modo più accentuato rispetto alle altre regioni.

Infatti i catalani sono particolarmente legati alle loro tradizioni e soprattutto alla loro lingua, che facilmente viene identificata come un dialetto. Ma analizzando il suo percorso sono riuscita ad arrivare alla conclusione che, questa lingua tanto discussa, possiede una sua storia ed una sua struttura linguistica. In effetti la lingua catalana è stata riconosciuta in modo semi- ufficiale dalla comunità europea.

Quindi, non lasciatevi scoraggiare da questa situazione perché se si ha davvero voglia di intraprendere questo tipo di esperienza, di sicuro non sarà la lingua catalana ad ostacolarvi.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

4 thoughts on “In Erasmus a Barcellona

Comments are closed.